sabato 12 novembre 2011

99%, l'ora della Resurrezione?

FASE 1, LA SPERANZA
FASE 2, LA DISILLUSIONE
FASE 3, LA RESURREZIONE ?

Siamo quelli che Hemingway definiva "la generazione perduta", il 99%, in realtà non una ma più generazioni bruciate e indignate, quelle dei venti-trenti-quarantenni, figli biologici o putativi del boom economico degli anni '60, dell'edonismo reaganiano, del neoliberismo alla Blair. Forse il politico che più rispecchia la nostra identità più profonda è Veltroni, il che fa capire come siamo messi, spiega il perchè siamo apparentemente così fuori dai giochi. Siamo la generazione perduta della tv d'intrattenimento, venute su a Fonzie, Drive-in e Lotteria Italia. Sono tanti, purtroppo, quelli della mia generazione che negli ultimi anni non hanno fatto alcun reset culturale, alcun percorso personale di crescita e autocritica, che non hanno messo in discussione ciò che sono diventati, che non hanno riconosciuto l'inganno in cui sono caduti. Sono tanti i giovani che in questi anni sono rimasti impigliati nella rete del berlusconismo, della manipolazione mediatica che il mito del successo personale ha imposto loro. Ovviamente i più colpiti sono quelli che negli anni '90 erano ancora dei bambini, basta vedere le idee rampanti d'un giovane politico come Renzi; e che questo sia successo nonostante il suo alto livello culturale e la sua intelligenza fa pensare: figuriamoci l'effetto che ha avuto sulla maggioranza degli altri!

La verità è che i giovani d'oggi si sentono inadeguati al sistema in cui vivono, un sistema costruito e imposto dai loro padri senza chiedere il loro parere, nel profondo ne avvertono l'ingiustizia e non lo condividono. Ma essendo anche profondamente non violenti, non hanno gli strumenti e la forza per cambiare le cose, almeno la maggior parte di essi, perchè sono troppo divisi e individualisti, o forse sono semplicemente troppo avanti con la testa e con il cuore. Per questo motivo la maggior parte dei trentenni e quarantenni di oggi non si sente classe dirigente, non si sente pronta o adatta ad impegnarsi in politica, in questa vetero-politica nutrita di finta rappresentanza e finta democrazia. E infatti sono ben pochi i giovani inseriti agli alti livelli della politica italiana, quelli entrati sono principalmente dei berlusconiani precocemente invecchiati, acritici, arrivisrti e fanatici, venuti su a pane, neoliberismo e programmi Mediaset. Per tutti gli altri un impegno diretto in politica sarebbe improponibile e forse anche pericoloso per la nomenclatura, primo perchè la loro mancanza di coscienza di classe ne farebbe delle schegge impazzite capaci di creare grossi danni al sistema, secondo perchè sarebbero troppo radicali in confronto al clima ipocrita catto-liberale che si respira ancor oggi largamente nella società italiana.

Tuttavia, alla resa dei conti, questo apoliticismo giovanile si rivela generalmente positivo, perchè permette alle nuove generazioni di giungere al momento attuale con una mente vergine. E' questa infatti l'ora della resurrezione, del risveglio dal sonno in cui il capitalismo neoliberista degli ultimi 30 anni ci ha cacciati! Apriamo la mente e il cuore, diventiamo tutt'uno col pianeta che ci nutre, aborriamo l'idea del profitto, l'iniquità sociale, aboliamo la finanza speculativa, chiudiamo le borse, cominciamo a creare il nuovo mondo dal basso, diventiamo solidali riscoprendo la nostra comune natura umana...Forza Indignados! Viva la rivoluzione globale!

Nessun commento:

Posta un commento

=============================================================

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UN BLOG ALLA SCOPERTA DELLE PROPRIE IDEE

"La verità non è il bene assoluto, ma ciò che noi, in coscienza, nel corso di una nostra personale ricerca, e a seconda del livello di evoluzione e consapevolezza raggiunti, di volta in volta preferiamo ed eleggiamo come tale".


Follow us on FB!

Havana time

Rome time

Tourism in Cuba (video)

Related videos

Loading...

POST PIU' POPOLARI

SLIDESHOW

GET LOGO OF CUBA-ITALIA BLOG

Aggiungi il widget di Cuba-Italia blog al tuo sito. COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE CODICE e aggiungilo come gadget HTML/JAVA SCRIPT (piattaforma Blogger):

<a href="http://cuba-italia.blogspot.com">
<img src="http://i1006.photobucket.com/albums/af182/giorgi-one/
LOGO_blog_7_little_crop.jpg" alt="Logo Cuba-Italia blog"
border="0" /></a>

Ed ecco come apparirà il logo sul tuo sito o blog:

Logo Cuba-Italia blog

Se hai un sito o un blog e sei interessato allo scambio link, scrivimi una EMAIL con il codice del tuo banner.

Recent Posts