lunedì 21 marzo 2011

US Army: scuse per le foto "trofeo" accanto ai corpi di civili afgani uccisi

Il cap. Jeremy Morlock,
 finora l'unico soldato inquisito
 che si è dichiarato colpevole.
L'esercito degli Stati Uniti ha chiesto scusa per le foto dei soldati americani che sorridono sui cadaveri di civili afgani che presumibilmente avevano ucciso.

Le foto sono state pubblicate dalla rivista tedesca Der Spiegel e sarebbero una parte delle tante sequestrate dagli investigatori dell'esercito USA. Un comunicato dell'esercito ha detto che quelle foto sono "ripugnanti", ma che immagini di questo tipo sono già state utilizzate come prove davanti ad una corte marziale.
La morte di civili afgani per mano di forze armate straniere è una questione molto delicata in Afghanistan.
Presumibilmente queste fotografie sono state scattate da un'unità "canaglia" dell'esercito americano in Afghanistan nel 2010. Tali immagini vanno solo ad "esacerbare le tensioni già esistenti tra il governo afgano e la popolazione da un lato, e la coalizione a guida USA dall'altro", ha detto Paul Wood inviato della BBC a Kabul.

La corte marziale USA.
Ancora non è chiaro quando siano state scattate esattamente le fotografie pubblicate, ma Der Spiegel dice che si trovavano in mezzo a 4.000 immagini e spezzoni di video da loro acquistati.
In ciascuna di esse i soldati tengono il volto del morto di fronte alla fotocamera, afferrandolo per i capelli e girandogli la testa. Uno dei soldati americani è sorridente.
L'esercito USA ha detto che queste fotografie ritraggono "azioni ripugnanti per chiunque si ritenga un essere umano e in contrasto con le norme e i valori dell'esercito degli Stati Uniti".
"Le azioni ritratte in queste fotografie rimangano sotto inchiesta e sono ora oggetto di un procedimento in corso della corte marziale degli Stati Uniti, nel quale si presume che l'imputato sia innocente fino a prova contraria", ha aggiunto.
I soldati accusati saranno ritenuti responsabili nella misura e nei modi più appropriati, dice l'esercito.
Der Spiegel dice che ha identificato uno dei soldati nelle fotografie come il caporale Jeremy Morlock. Egli è uno dei cinque soldati accusati di omicidio premeditato di tre civili afgani all'inizio di quest'anno.
Il cap. Morlock ha accettato di dichiararsi colpevole a fine febbraio, ottenendo una pena detentiva breve in cambio della sua testimonianza contro gli altri soldati imputati. Questi negano le accuse. Altri sette soldati della stessa unità sono stati accusati di cospirazione per aver coperto i presunti omicidi.
La corte marziale del cap. Morlock sarà ripresa Mercoledì.
I cinque accusati di omicidio avrebbero lanciato granate e aperto il fuoco su civili in azioni d'attacco non provocate, mentre gli altri sette sono accusati di smembramento delle vittime e collezione di parti del corpo.

La rabbia afgana.
Queste fotografie ritraggono le presunte azioni di pochi soldati "rinnegati", ma il livello di sensibilità afgana di fronte a vittime civili è alto dopo una serie di episodi in cui le forze della coalizione sono state accusate d'avere accidentalmente ucciso civili nel corso di bombardamenti.
"Questo potrebbe infiammare la situazione. E' l'ultima cosa che ci aspettavamo in questo momento. La nostra posizione è molto chiara, arrestare e uccidere civili non è accettabile per il Presidente, per il Paese e per il popolo dell'Afganistan", ha detto un funzionario del Consiglio di Sicurezza Nazionale Afgano che ha a che fare con l'esercito statunitense e che ha voluto rimanere anonimo, al giornalista della BBC Bilal Sarwary.
Un numero record di civili sono stati uccisi in Afghanistan nel 2010: più di 2.700 - il 15% in più rispetto all'anno precedente.
Un rapporto delle Nazioni Unite sui morti civili ha calcolato che i talebani sono stati responsabili del 75% di tutti i decessi; ma la proporzione tra le uccisioni di civili da parte di afghani e di forze della Nato è recentemente precipitata, rappresentando ora il 16% dei civili uccisi.
I corrispondenti dicono che le morti di afgani per mano straniera provocano maggiore indignazione delle uccisioni da parte dei talebani.

(tradotto dall'inglese)

Nessun commento:

Posta un commento

=============================================================

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UN BLOG ALLA SCOPERTA DELLE PROPRIE IDEE

"La verità non è il bene assoluto, ma ciò che noi, in coscienza, nel corso di una nostra personale ricerca, e a seconda del livello di evoluzione e consapevolezza raggiunti, di volta in volta preferiamo ed eleggiamo come tale".


Follow us on FB!

Havana time

Rome time

Tourism in Cuba (video)

Related videos

Loading...

POST PIU' POPOLARI

SLIDESHOW

GET LOGO OF CUBA-ITALIA BLOG

Aggiungi il widget di Cuba-Italia blog al tuo sito. COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE CODICE e aggiungilo come gadget HTML/JAVA SCRIPT (piattaforma Blogger):

<a href="http://cuba-italia.blogspot.com">
<img src="http://i1006.photobucket.com/albums/af182/giorgi-one/
LOGO_blog_7_little_crop.jpg" alt="Logo Cuba-Italia blog"
border="0" /></a>

Ed ecco come apparirà il logo sul tuo sito o blog:

Logo Cuba-Italia blog

Se hai un sito o un blog e sei interessato allo scambio link, scrivimi una EMAIL con il codice del tuo banner.

Recent Posts